Skip to content →

Firenze Gelato Festival Posts

Gelato contro gelato

Questo articolo sul gelato contro gelato non vuole dire che uno di loro sia migliore dell’altro, perché in fondo ognuno ha le sue qualità. Ma la verità è che ci sono differenze marcate tra questi due dessert e la maggior parte delle persone passa inosservata, quindi in questo articolo ti diremo quali sono queste differenze.

In che modo il gelato è diverso dalla storia?

Se hai già avuto modo di provare entrambi i dolci, è possibile che ti sembrino molto simili e non puoi stabilire con certezza quali sono gli aspetti che li differenziano. Successivamente, vi segnaliamo ciascuno di essi e vi invitiamo a leggerli, possibilmente non li conoscete ancora:

La sua ricetta

La principale differenza che possiamo evidenziare è che il gelato è fatto con la panna e quindi contiene almeno il 10% di grassi nella sua fabbricazione. Dal canto suo, il gelato è fatto quasi interamente con latte, il che implica un contenuto di grassi inferiore.

In questo stesso ordine di idee vale affermare che il chelato contiene il 90% di latte e il gelato è realizzato con una base preparata con panna e latte in proporzione rispettivamente del 70 e del 30%.

Inoltre, il gelato ha tuorli d’uovo. Il gelato ne usa meno o non ne usa affatto.

La sua consistenza

Per quanto riguarda la trama. Quando si pensa a uno di questi due dessert, viene sicuramente in mente l’immagine di una grande pallina di gelato al cioccolato o di gelato al mascarpone, che è una differenza importante.

Il processo di elaborazione

In relazione a quanto sopra, dovresti sapere che il processo di produzione e l’aria che viene utilizzata nell’uno o nell’altro fa parte del frullato ed è proprio il motivo per cui il gelato. Assume questa forma perché contiene più volume poiché viene montato più velocemente, mentre il gelato risulta in un impasto più compatto perché viene montato a una velocità inferiore.

Temperatura

Nell’elaborazione tecnica ci sono anche alcune differenze che vale la pena sottolineare, ad esempio la temperatura è una delle più importanti.

Il gelato viene servito più freddo del gelato proprio a causa del processo di preparazione e, sebbene quest’ultimo si sciolga più velocemente, di solito viene servito alla temperatura più bassa.

Varietà disponibili

Infine, ci sono il sorbetto sorbetto di neve in italiano che non contiene latticini né grassi, attenzione sempre è una combinazione di acqua, frutta e zucchero che di solito viene consumato durante l’estate.

Entrambi sono dessert deliziosi e versatili

Poiché abbiamo evidenziato le differenze che esistono tra gelato e gelato, è opportuno citare anche le somiglianze, poiché entrambi i dessert sono estremamente versatili e sfiziosi, il che consente loro di creare un’infinità di gusti a seconda degli ingredienti che vengono inseriti nelle ricette.

Esistono quindi varietà di gelato alla frutta e gelato in cui la frutta di stagione viene utilizzata per creare un dessert delizioso e rinfrescante, ma esistono anche altre varianti che includono il latte e danno origine a dessert più cremosi, ideali non solo per qualsiasi periodo dell’anno. , ma permettono di ricreare i dolci in versione surgelata.

Ad esempio, sapevi che ci sono i gelati e i gelati cheese cake, ma non solo, ci sono anche tiramisù, torta al limone o fragole, torta di carote, biscotti, nutella e tanto altro. La varietà è infinita ed è per questo che ogni giorno sono disponibili più gusti nelle principali gelaterie artigianali d’Italia.

A tal proposito vi invitiamo a leggere i nostri consigli delle migliori gelaterie di Firenze attraverso un articolo che è già pubblicato sul nostro blog. Lì troverai anche altri argomenti di interesse come il festival del gelato e la storia di questo dolce in Italia. Non mancare.

Leave a Comment

Gelato in Italia

In questo articolo parleremo del gelato in Italia, un dolce che fa parte della cucina nazionale fin dal Rinascimento e il cui sapore e consistenza gli hanno permesso di ampliare i suoi orizzonti fino a farsi conoscere nel resto del mondo.

Gelato contro gelato

Prima di entrare nel merito del gelato in Italia, è importante sapere che una storia non è la stessa di un gelato tradizionale.

Questo perché il suo processo di produzione è leggermente diverso e utilizza meno aria, il che si traduce in un prodotto più cremoso rispetto al gelato che viene solitamente consumato nel resto del mondo.

Qual è l’origine del gelato italiano?

Molteplici fonti affermano che l’origine del gelato italiano risale all’era rinascimentale, quando l’artista Bernardo Buontalenti introdusse nuove tecniche di refrigerazione alla famiglia Medici a Firenze.

Altre fonti indicano che il gelato abbia la sua origine nei paesi arabi e che dopo il 17° secolo fu quando gli italiani adattarono la ricetta aggiungendo frutta e altri ingredienti per migliorarne il sapore.

Attualmente il miglior gelato italiano si trova nelle gelaterie artigianali che utilizzano ingredienti freschi e tecniche manuali con le quali si ottiene la consistenza ideale.

Come ordinare un gelato in Italia?

Non puoi visitare l’Italia senza provare questo delizioso dessert italiano. Dunque. Puoi incoraggiarti a ordinare un gelato utilizzando uno dei seguenti termini:

  • Gelato (gelato)
  • Gelateria (gelateria)
  • Cialda (cialda/cialda di biscotti)
  • Cono (cono)
  • Vaschetta (vasca da asporto)
  • Gusti (sapori)
  • scontrino (biglietto)
  • Coppa di Gelato (coppa di gelato)
  • Artificiale (fatto a mano)
  • Panna (crema)
  • Biscotto (biscotto)

Tipi di gelato che potrai provare durante il tuo prossimo viaggio in Italia

Oltre al tradizionale gelato servito in cono, si possono ottenere anche sorbetti di granita e maritozzo.

Il primo di questi è un gelato al ghiacciolo che viene generalmente preparato con acqua zuccherata e frutta di stagione, a volte viene aggiunto liquore o panna per migliorarne il sapore.

Per quanto riguarda la granita, si tratta di un gelato alla granita che potrebbe piuttosto essere considerato una bevanda ghiacciata, solitamente a base di limone o di qualsiasi agrume.

Mentre in Sicilia potete trovare una variante chiamata cremolada dove si usa acqua zuccherata e frutta accompagnata da pan di spagna.

Infine, il tipico dolce freddo siciliano, detto maritozzo, è una pallina di gelato senza niente sopra che viene servita in un pane dolce.

Quali sono i migliori gusti di gelato in Italia?

Ovviamente, il miglior gusto del gelato dipenderà dal gusto particolare di ogni persona, ma in generale, la maggior parte dei commensali apprezza particolarmente i seguenti gusti di gelato:

  • Cioccolato con pezzetti di nocciola
  • Limone
  • lampone
  • fragola
  • cioccolato
  • latte al cioccolato
  • cioccolata calda
  • crema con scaglie di cioccolato
  • caffè
  • formaggio e noci
  • gelato fuso al cioccolato e nocciole con pezzetti di crema al cioccolato e nocciole
  • Nocciole
  • mandorle
  • pistacchi
  • rum con uvetta
  • crema di mascarpone, caffè, cacao in polvere e liquore alla vaniglia
  • mela, crema di latte, biscotto gelato e liquore
  • pistacchio
  • frutti di bosco
  • Tè verde
  • crema reale

Inoltre, è opportuno ricordare che i gelati in Italia sono solitamente accompagnati da biscotto alla crema e sciroppo.

Il modo migliore per provare il gelato italiano è visitare le gelaterie artigianali che solitamente si trovano nei centri storici e nelle città limitrofe dei comuni di Firenze e dintorni.

In genere ruotano la varietà di gusti disponibili ogni settimana, con un gusto speciale scelto ogni mese, così avrai sempre qualcosa di nuovo da provare durante la tua visita.

Se sei interessato a saperne di più sui festival del gelato che si svolgono a Fireze, le migliori gelaterie italiane e altri argomenti correlati, ti invitiamo a leggere gli altri articoli già disponibili sul nostro blog.

Leave a Comment

Le migliori gelaterie di Firense

Se hai intenzione di viaggiare in Italia non puoi perdere l’occasione di visitare le migliori gelaterie di Firense, in questo articolo ti proponiamo un elenco con i consigli da inserire nel tuo itinerario da non perdere.

Il Procopio

Questa gelateria ha vinto il premio per il miglior gelato. Qualche anno fa, al festival dello storytelling che si teneva proprio a Firenze, proponeva un’ampia varietà di abbinamenti? e il modo migliore per provarli è assaggiare singolarmente ogni bomboniera.

Anche se non si trova nel centro della città, vale davvero la pena recarsi nel suo stabilimento per provare gelati cremosi dai molteplici gusti e serviti in abbondanza. Un gelato con due gusti costa 3€ in questa gelateria

Gelateria dei Neri

Questa gelateria è solitamente molto affollata e ci sono anche lunghe file di commensali all’ingresso. Se ti piace la nutella, in questo delizioso locale puoi accompagnare il tuo gelato con detto dolce.

I gelati offerti in questa gelateria hanno un ottimo prezzo e puoi ottenere di tutto, dai sapori tradizionali alle nuove creazioni in grandi porzioni.

Gelato Rivareno

Assapora un gelato delizioso e cremoso con gli abbinamenti più particolari realizzati da questa gelateria dove vengono utilizzati gli ingredienti più freschi per ottenere prodotti di qualità.

Voglio che lo stabilimento apprezzi le macchine che vengono utilizzate per realizzare ogni ricetta di gelato. E un’enorme varietà di gusti tra cui puoi scegliere il tuo preferito.

Gelateria La Carraia

Questa gelateria offre più di 20 tipi di storie tra cui scegliere tra una così ampia varietà di gusti, che ti motiverà a venire durante il tuo prossimo viaggio a Firenze.Tra i preferiti, trova il gusto cheesecake alla fragola e mousse al cioccolato.

Si consiglia in particolare di provare i gelati di questa gelateria perché non solo c’è un’enorme varietà di gusti, ma sono anche molto economici e puoi scegliere tra coni o vaschette.

Perché no?

Con questo nome molto particolare, è stata inaugurata la batteria a scoppio, dove? Ci chiediamo perché non assaggiare un delizioso gelato in qualsiasi momento della giornata.

Dal 1939 è attiva la produzione di gelati artigianali, che vengono preparati con ingredienti naturali e ci sono anche opzioni per vegani. con la soia ogni giorno uno dei suoi gusti viene scelto come specialità e puoi spronarti ad assaggiarlo. Sapori particolari come pinoli, cheesecake allo zenzero, torta di mele e tè verde e in qualsiasi giorno della settimana

Gelateria Mordilatte

In questa gelateria troverete gelati tradizionali e nuovi gusti che forse non avevi mai provato prima, ci sono i classici e alcuni abbinamenti piuttosto esuberanti. Ogni mese e ogni settimana vengono presentate nuove varietà di gusti in modo da avere sempre qualcosa di nuovo da gustare.

Vivolo

Vicino a Santa Cruz si trova questo bar dove si possono degustare alcuni dei migliori gelati fiorentini, questa gelateria fondata nel 1929 è una delle più antiche della città, funge anche da caffetteria ed è un punto d’incontro virtuale tra i fiorentini. Chi si siede nel pomeriggio ad assaggiare le Frozen Delights che vengono vendute qui.

GROM

Questa gelateria torinese ha già la sua sede a Firenze la cui filosofia è quella di offrire gelati di alta qualità preparati con ingredienti naturali provenienti dalle proprie coltivazioni.Tra i gusti più eccezionali ci sono gli alberi da frutto, dove vivrai l’esperienza di provare un delizioso gelato che sa proprio di un frutto. Da parte sua, il cioccolato è fatto con fave di cacao provenienti dal Venezuela e dalla Colombia, quindi hanno la migliore qualità. Troverai anche pistacchi di Sicilia, o Siria e vari gusti di frutta a seconda della stagione dell’anno, ogni mese c’è un nuovo sapore da gustare.

Badiani

Si tratta di una gelateria che funge anche da pasticceria la cui attenzione e qualità dei prodotti è imbattibile. All’esterno dello stabilimento ci sono dei tavolini ideali per degustare un delizioso gelato durante l’estate ma in inverno si può. Consumalo all’interno dove c’è anche abbastanza spazio.

Se lo visiti al mattino o al pomeriggio puoi provare le sue colazioni e spuntini oltre al ricordo.

Leave a Comment

Gelato Festival a Firenze

Ti invitiamo a scoprire in questo articolo il Gelato Festival che si svolge a Firenze, in Italia

Cos’è il gelato?

Il gelato è un dolce di origine italiana molto simile al suo predecessore gelato, che è fatto con grasso di latte, latte intero e zucchero. E la cui versatilità permette di includere frutta fresca, noci, cioccolato, uova, caffè e altri ingredienti a seconda del gusto che si vuole ottenere.

In generale, gli ingredienti vengono mescolati a caldo, seguita dalla pastorizzazione.

Vale la pena ricordare che la storia ha un contenuto di grassi inferiore rispetto ad altri tipi di dessert surgelati. Ha anche il 70% in meno di aria e un sapore più naturale rispetto ad altri tipi di semifreddi, quindi la sua consistenza è più cremosa e facilmente distinguibile dal gelato.
festa del gelato

In Italia, quale lato è così importante che ha anche una propria celebrazione attraverso un festival che è considerato una sorta di torneo individuale di prestigio mondiale.

Questo festival consiste in una fase di qualificazione di 4 anni in cui i finalisti avanzano alla fase finale del torneo mentre si qualificano.

Storia di questa festa

Il festival del gelato nasce nel 2010 da un’idea del giovane Gabriele, un poliziotto che si dedicava alla produzione del gelato artigianale. Questo evento è stato ispirato dal legame che esiste tra la città con questo delizioso dessert e la creazione della prima ricetta di gelato che fu realizzata dall’architetto Bernardo Buontalenti nell’anno 1559.

Basandosi sul successo di quel primo evento, fu ispirato. Questo nuovo festival espande Orizzonti Oltre Firenze e lo porta nelle principali città d’Italia per raggiungere altre città europee alla ricerca del miglior gelato del mondo.

Gelato Festival viaggia per l’Italia

Il firenze gelato festival ha ampliato i suoi orizzonti oltre questa città rinascimentale con l’intenzione di esportare la sua formula in altre città italiane alla ricerca del miglior gelato.

Il tour di questo festival è iniziato a Firenze dal 17 al 26 maggio. Attraverso una manifestazione con un folto pubblico e rinomati gelatieri dall’Italia e da altre parti del mondo, è entrata il 31 maggio e il 2 giugno, si è trasferita a Milano e dal 7 al 9 giugno a Torino per concludere il giro d’Italia con un gran numero di partecipanti. A questo festival, i partecipanti hanno potuto ottenere fino a 5 degustazioni di gelato e un cocktail di gelato.

Ciascuno dei gelatieri e produttori aveva un proprio stand per esporre i gusti più prelibati del gelato ei vincitori sono stati Antonio Mezalira, fiorentino, con il suo gelato preparato con pasta di pinoli e marmorizzato con caramello e pinoli tostati.

Dal canto suo, ha vinto a Milano il gelato agli agrumi di Tony Cafarelli, la cui proposta aromatica era a base di arance siciliane e un tocco di cioccolato. Infine, a Torino, Leonardo La Porta è stato premiato con un classico gelato alla crema.

Tra gli altri dettagli curiosi, è stato realizzato un gelato dedicato a Papa Francesco i cui ingredienti rimandano alla sua origine italo-argentina, che poteva essere degustato tra i presenti e consisteva in crema chantilly e dulce de leche e gianduja.

Gelato ai gusti dall’Italia

Senza dubbio il gelato è uno dei dolci più sfiziosi che siano stati creati fino ad ora e nel tempo sono sempre di più i gusti a disposizione per gustarlo.

La caratteristica principale di questo dolce è la sua cremosità e freschezza, che si gusta con maggiore intensità nelle belle strade d’Italia, ma la cui qualità è stata venduta in altre parti del mondo dove si apprezza anche il suo valore culinario.

Allo stesso modo, sarebbe impossibile non evidenziare la versatilità di questo dolce, le cui ricette sono state adattate negli anni per includere tutti i tipi di frutta fresca, semi, noci, colori, aromi, spezie e altro ancora. Per questo motivo, c’è un’enorme varietà di sapori e ogni giorno ci sono variazioni più innovative.

Leave a Comment